SENTIMENTO D’ARIA – Il festival di Teatri di Vita dal 2 giugno

SENTIMENTO D’ARIA – Il festival di Teatri di Vita dal 2 giugno

SENTIMENTO D’ARIA – Il festival di Teatri di Vita dal 2 giugno

Condividiamo il notizia stampa di “Cuore d’aria”, il rassegna preparato da Teatri di Vita giacche si terra a Bologna dal 2 giugno al 2 agosto.

Seguiremo gli eventi con piano e vi terremmo aggiornati sulle principali cambiamento!

Per mezzo di il sottotitolo augurale “L’Estate del Buon Vento” e unitamente l’immagine del divinita Eolo ad unire i partecipanti negli spazi interni ed esterni di Teatri di cintura (misurato dei Pini, cammino Emilia tramonto 485, Bologna).

Saranno paio mesi intensi di sfondo, ballo, musica, cinema, circo, descrizione meticolosa, incontri e cibi, cosicche abbiamo eccezionalmente sicuro di guadagnare come una lunga festa e previsione di ritorno alla prassi. Con date di nascita e sagace di intenso validita misterioso: apriremo il 2 giugno, tripudio della Repubblica Italiana, e chiuderemo il 2 agosto, ricorrente della strage della sosta di Bologna. Motivo, con l’aggiunta di in quanto per niente, il festival “di inchiesta” di quest’anno e un cammino intellettuale, corretto e politico nel nostro Paese.

I numeri: 26 spettacoli dal esuberante, frammezzo anfiteatro, balletto, anfiteatro e stand-up comedy (fra cui due compagnie di balletto dall’estero: Khalid Benghrib dal Marocco e Daniel Dona dalla Spagna; e ancora Babilonia Teatri, Enzo Cosimi, Marcido Marcidorjs, Liv Ferracchiati, Fausto Paravidino; e paio spettacoli per ricordare il G8 di Genova per 20 anni di lontananza); 36 lungometraggio, attraverso lungometraggi e cortometraggi (frammezzo a cui l’ultimo lungometraggio di Rezza & Mastrella, e due sezioni con supporto per mezzo di Pesaro proiezione festa e Lovers proiezione festa musicale); 8 concerti di band dell’Emilia Romagna che lanciano il disegno di conforto per solisti e gruppi emergenti “Scaleripide”; 8 incontri mediante i protagonisti di comunita e approccio (dal riscontro con i candidati alle primarie del centrosinistra Conti e Lepore, per quegli entro i candidati al rettorato dell’politecnico di Bologna, furbo al conversazione in mezzo a monsignor Zuppi e il leader delle organizzazione islamiche Lafram); 1 esibizione fotografica di Davide Conte. Compiutamente mediante destrezza, gratitudine ai dispositivi sanitari applicati da Teatri di vitalita (imposizione di mascherina, distanziamento, sconto dell’affluenza, misurazione della calore, sanificazione costante, ecc.).

Informazione e prevendita (biglietti giornalieri ovverosia abbonamenti) sono possibili sulla app di Teatri di Vita, cordiale dal situazione ; info: 333 –

La sedicesima copia del sagra ardente “Cuore di” e all’insegna dell’aria, del riconsegna all’aria aperta, dell’aria serena che desideriamo, verso “ridare aria” alla socialita e ai pensieri: e sara “Cuore d’Aria”

Il rassegna “Cuore d’Aria” fa porzione di “Bologna caldo 2021”, il affisso di impiego iniziato e regolato dal abituale di Bologna e dalla metropoli sotterranea di Bologna – scopo Turistica; e realizzato unitamente il tributo del familiare di Bologna, della parte Emilia Romagna edel dicastero della preparazione, e riporta il contrassegno EFFE Label perche riconosce i oltre a significativi e originali sagra europei.

La anzi settimana di “Cuore d’Aria” saluta il ritorno allo spettacolo, mediante la illustrazione de “Il mio benevolo Hitler” di Yukio Mishima, chiaro da Andrea Adriatico e esposto da Teatri di Vita, da mercoledi 2 verso domenica 6 giugno (l’ultimo giorno mediante matinee alle ore 11): un principio perche e una gioia del sfondo e anche l’occasione durante un affondo grande nelle questioni della sistema, per assentarsi dalla memoria storica della oscurita dei Lunghi Coltelli.

Le successive otto settimane account anastasiadate sospeso prevedono una distribuzione delle sezioni del rassegna nei diversi giorni della settimana: martedi e mercoledi, vista dal vivace e cinema; giovedi, caso comune e stand-up comedy; venerdi, musica.

Lo panorama dal vivo nel mese di giugno e del tutto offerto alla danza contemporanea: confluisce, difatti, intimamente al festa la disamina “resiDANZE di primavera”, giuntura alla sua scena opera, che prevede 10 appuntamenti da Italia, Spagna, Francia e Marocco. Il animo della rassegna riguarda 6 compagnie e coreografi per dimora nell’ambito del opuscolo azzurri delle Residenze Artistiche appoggiato dal gabinetto della dottrina e dalla Regione Emilia Romagna, che presenteranno anteprime dei loro nuovi lavori: dall’Italia Elena Copelli Project, Manuela ferrovecchio, Sanpapie, Andrea Zardi; dalla Francia Cie Essevesse, Carlo Cerato. Accanto verso loro, sono state invitate 4 compagnie ospiti, di cui 2 straniere: Khalid Benghrib (Marocco) unitamente la anzi interno di “Q/A – Quotidien aliene” (15-16 giugno) ispirato alla combinazione in mezzo a ballo contemporanea e i riti della consuetudine sufi dei Gnawa, gruppo etnico magrebina derivante dagli schiavi neri; e Daniel Dona (Spagna) unitamente la inizialmente statale di “Campo cerrado” (29-30 giugno), attraente strada nella dottrina e nella istituzione iberica nei decenni del franchismo dopo la contesa civile. Accordo a loro saranno e Enzo Cosimi con “I love my sister” (8-9 giugno), affondo nell’autobiografia di un performer transessuale affinche, diventato adulto, “incontra” la domestica perche e situazione; e Aline narici unitamente “Care selve” (22-23 giugno), sfarzoso passaggio danzato dell’idea di indole, accompagnato da musica e lato dal vitale dal bizzarro al 700.